Analisi Varianza Cardiaca

Analisi Varianza Cardiaca

Cos’è

L’analisi della Varianza Cardiaca, chiamata anche Variabilità della Frequenza Cardiaca (HRV – Heart Rate Variability), è una tecnica che utilizza la misurazione di alcuni parametri del battito cardiaco per fornire informazioni sullo stato di salute dell’atleta (e non solo). La frequenza cardiaca è il numero medio di battiti cardiaci al minuto: il numero è una media perché il tempo che intercorre tra un battito cardiaco e l’altro non è costante, ma cambia continuamente. Con l’analisi della Varianza Cardiaca si possono misurare queste variazioni, offrendo quindi molte informazioni utili.

Funzionamento

La Varianza Cardiaca è la naturale variazione cardiaca in risposta a fattori come gli stati emozionali, il ritmo del respiro ecc: in un cuore sano, la frequenza cardiaca risponde velocemente a tutti gli stimoli, modificandosi in base alla situazione, per far adattare nel migliore dei modi l’organismo alle diverse esigenze che l’ambiente ci richiede.

L’analisi della Varianza Cardiaca permette sia di valutare il rischio di aritmie cardiache e di altre patologie cardiache, sia di valutare il bilanciamento dell’attività tra il sistema nervoso simpatico e parasimpatico.

Indicazioni Terapeutiche

L’analisi della Varianza Cardiaca, nata in ambito cardiologico, ricopre ormai un ruolo importante anche in molte altre branche mediche, tra cui principalmente la medicina dello sport. Questo esame è quindi indicato particolarmente agli atleti, naturalmente a quelli professionisti, ma anche agli atleti amatoriali, e a chi, in generale, vuole tenere sotto controllo il proprio stato di salute.

Come si esegue

In ambito cardiologico, la Varianza Cardiaca si misura attraverso l’ECG (o EKG), un apparecchio elettrocardiografico, tramite elettrodi di superficie e un software di analisi dati. La HRV può essere anche misurata agevolmente un sensore applicato al dito, che funziona attraverso l’emissione e la captazione di luce infrarossa, che viene assorbita dal sangue; il sensore rileva la variabilità della frequenza cardiaca nei capillari del dito. Dopodiché, i dati vengono analizzati da un software apposito.

Controindicazioni

Non ci sono controindicazioni a questa tipologia di esame, che non è doloroso né invasivo.

Chiudi il menu